Al momento stai visualizzando Pagamenti elettronici con bonus per ridurre le commissioni

Pagamenti elettronici con bonus per ridurre le commissioni

Per ridurre il costo delle transazioni elettroniche, il decreto fiscale 2020 collegato alla legge di Bilancio 2020 riconosce un credito d’imposta – pari al 30% delle commissioni complessivamente addebitate per i pagamenti effettuati mediante carte di debito, carte di credito o prepagate – a favore degli esercenti attività d’impresa e dei professionisti. Il beneficio riguarda esclusivamente i contribuenti di minori dimensioni, con ricavi/compensi fino a 400.000 euro, e spetta unicamente per le operazioni effettuate nei confronti dei consumatori finali, poste in essere dal 1° luglio 2020. Resta ancora da chiarire in che modo l’Agenzia delle Entrate sarà in grado distinguere le prestazioni effettuate nei confronti dei consumatori finali rispetto a quelle poste in essere nei confronti dei soggetti passivi ai fini IVA.