Al momento stai visualizzando Limite all’uso del contante: un ritorno al passato?

Limite all’uso del contante: un ritorno al passato?

Lotta all’evasione senza precedenti: il decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2020 reintroduce il limite di 1.000 euro, già previsto dal Governo Monti, per l’utilizzo del contante. Si tratta di un ritorno al passato, ma graduale: infatti, il decreto prevede la riduzione immediata della soglia da 3.000 a 2.000 euro per i primi due anni; solo successivamente scatterà l’ulteriore riduzione a 1.000 euro. Nella fase di passaggio da 2.000 a 1.000 euro sarà più probabile commettere errori: a tal proposito, sarebbe stato forse opportuno prevedere un periodo di moratoria, con la mancata irrogazione delle sanzioni nell’ipotesi di eventuali errori.