E- fattura: avviso di mancato recapito e detrazione Iva

Con la fattura elettronica obbligatoria, già attiva dal 1 luglio 2018 nella filiera dei carburanti (escluso il rifornimento alla pompa) e nei sub-appalti PA, è iniziata la circolazione dei files XML, files che non sempre giungono a destinazione su PEC o su canale informatico, vuoi perché lo strumento ricevente non funziona (es. PEC piena o canale interrotto), vuoi perché la fattura è stata emessa senza preoccuparsi di richiedere PEC o canale di riferimento dell’acquirente.

In tutti questi casi si incorre nella fattispecie di “mancato recapito”, ovvero la fattura si dà per emessa ma anziché pervenire sulla PEC o sul canale del soggetto ricevente, viene messa a disposizione nell’area riservata dell’Agenzia delle Entrate del cessionario/committente.
In questi casi, il fornitore viene avvisato del mancato recapito, ed è tenuto (anche con una semplice telefonata o mail ordinaria) ad informare il proprio cliente (soggetto ricevente) che la fattura elettronica è rinvenibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, eventualmente anticipando una “copia di cortesia” della fattura (Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018).

 

Il distinguo da e-fattura obbligatoria e e-fattura emessa su base volontaria è fondamentale, poiché comporta una serie di conseguenze importanti.

In caso di e-fattura obbligatoria il pdf inviato “per cortesia” in allegato alla mail non è da considerarsi fattura, e pertanto non può essere annotato sul libro acquisti. Per poter procedere alla contabilizzazione, pertanto – condizione indispensabile per poter portare in detrazione l’IVA assolta sull’acquisto – è necessario che la fattura elettronica venga visualizzata/scaricata dal sito dell’Agenzia delle Entrate, come vedremo meglio nel seguito.

Se, invece, la fattura elettronica è stata emessa su base volontaria, ovvero fuori dai casi di obbligo fino al 1 gennaio 2019 – data di avvio della fatturazione elettronica diffusa – è possibile comunicare al fornitore che non si intende accettare fatture in formato elettronico al di fuori dei casi di obbligo previsti dalla legge, richiedendo di conseguenza l’invio della fattura in formato ordinario e contabilizzando quella.

 

ulteriori approfondimenti in merito li trovate su

https://www.fiscal-focus.it/quotidiano/fiscale/fattura-elettronica/e-fattura-avviso-di-mancato-recapito-e-detrazione-iva,3,101872