Rottamazione-ter delle cartelle di pagamento

L’articolo 3 D.L. 119/2018 (re)introduce la procedura di definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione nell’intervallo temporale dall’1.1.2000 al 31.12.2017, consentendo il pagamento dei debiti ivi contenuti – salve le specifiche esclusioni previste dal comma 16 della citata disposizione normativa – al netto delle sanzioni, degli intessi di mora delle sanzioni e delle somme aggiuntive di cui all’articolo 27, comma 1, D.Lgs. 46/1999.

In una situazione debitoria non caratterizzata dalla presentazione di precedenti versioni normative delle definizioni agevolate (D.L. 193/2016 e D.L. 148/2017), il perfezionamento della c.d. “rottamazione-ter” si realizza con il pagamento di quanto dovuto alternativamente:

  • in un’unica soluzione, entro il 31 luglio 2019;
  • in modo rateale, a decorrere dal 31 luglio 2019 per un numero massimo di 10 rate semestrali, scadenti il giorno 31 luglio e 30 novembre di ogni anno (rateazione massima pari a 5 anni), con applicazione degli interessi di dilazione, nella misura del 2% annuo decorrenti dal 1° agosto 2019.