Manutentori del verde: attenzione alle nuove regole entrate in vigore

Sono state definite le regole che disciplinano i profili formativi per l’esercizio dell’attività di manutenzione del verde, come è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 maggio 2019 in merito alla DGR 12 aprile 2019, n. 39‐8764. Le imprese iscritte DOPO il 25/08/2016 sono tenute a comunicare al Registro delle imprese, entro il 22 febbraio 2020, il nominativo del soggetto in possesso dell’attestato di idoneità conseguito a seguito di frequenza dei corsi di qualificazione professionale previsti dall’art. 12 della l.28 luglio 2016 n.154 o dei requisiti di esonero/esenzione del percorso formativo in presenza di una delle casistiche indicate dall’art. 11 della DGR n.39‐8764 (titolo di studio idoneo, iscrizione in ordini o collegi professionali agrari/forestali). Le imprese GIA’ iscritte al 25/08/2016 per essere esonerate dal percorso formativo devono dimostrare un’esperienza almeno biennale, maturata alla data del 22/02/2018, attraverso specifica documentazione da presentare al Registro delle imprese. La richiesta, corredata dalla relativa documentazione, deve essere presentata entro il 22 febbraio 2020.   ATTENZIONE! : L’ESENZIONE VALE SOLO SE L’IMPRESA HA IL CODICE ATECO 81.3. Le imprese che NON HANNO IL CODICE ATECO 81.3, anche secondario (che consente di usufruire dell’esenzione) devono mettere a posto la loro attività in Camera di Commercio con il codice corretto e con efficacia retroattiva se vogliono usufruire dell’esenzione e continuare l’attività di manutenzione aree verdi. Dopo il 22/02/2020 non sarà più possibile fare modifiche di attività retroattiva.