E- fattura e nota di variazione

Se il contribuente ha emesso  una fattura non corretta, non è raro il caso in cui lo stesso contribuente abbia richiesto al cessionario, almeno in passato, di non considerare il documento in questione, emettendo ora per allora una nuova fattura.

Dal 1° gennaio prossimo non si potrà più procedere nel modo descritto. I contribuenti saranno di fatto obbligati ad annullare la fattura errata con l’emissione di una nota di variazione in formato elettronico che “viaggerà” tramite il Sistema di Interscambio.